Torrossa Online Digital Bookstore

Textes de recherche en accès libre

E-book, "Israelita ma di eccezione" : ebrei perseguitati nell'università italiana, Turi, Gabriele, Firenze University Press
EB
E-book
EB
E-book
"Israelita ma di eccezione" : ebrei perseguitati nell'università italiana
2021 - Firenze University Press
ID: 4747568
ISBN: 9788855182133
  • Informations
    DESCRIPTION

    101 p.

    NOTE
    • Includes index of names.
    • 1938 in Italy is marked by the introduction of the racial laws which ejected Jews from schools and universities, preceding similar measures in Germany. The aim of the author is to illustrate the debates in parliament around the Day of Memory and on holocaust denial before dealing with the events of 1938, in order to underline their contemporary significance and to interpret them as linked and not separable. After showing the progress that has been made in terms of historical research and the difficulties that the political world has experienced in taking this work into account, the volume examines the losses in qualitative terms in Italian university teaching and the huge difficulties encountered by professors who had lost their posts and struggled to return to their former positions.
    • The case of Florence is studied closely within the framework of the transformations to university institutions which took place during the Fascist period. The indifference or the silence of the intellectuals, including Gentile, is underlined. [Publisher's text]
    • Il 1938 è segnato in Italia dall'introduzione delle leggi razziste che cacciarono gli ebrei dalla scuola e dall'università precedendo provvedimenti analoghi presi in Germania. Intento dell'autore è presentare i dibattiti parlamentari sul Giorno della memoria e sul negazionismo prima degli eventi del 1938, in modo da attualizzarli e concepirli come un tutto unico, non separabile. Dopo aver evidenziato i progressi sul piano della ricerca storica e la difficoltà del mondo politico di tenerne conto, il volume esamina le perdite qualitative nell'ambito dell'insegnamento e le grandi difficoltà di riassunzione delle cattedre da parte dei docenti allontanati, portando ad esempio la situazione fiorentina, nel quadro delle trasformazioni subìte nel periodo fascista dall'istituzione universitaria, e sottolineando l'indifferenza o i silenzi degli intellettuali, compreso Gentile. [Testo dell'editore]